18 dicembre 2017

Visitare il Camerun

Scritto da www.viaggiaresicuri.it del Ministero degli Affari Esteri Italiano

Diffuso il 17.05.2013. Tuttora valido

In considerazione del rapimento di sette cittadini francesi, il 19 febbraio 2013, si sconsiglia di recarsi in viaggio in tutta la regione dell’Estremo Nord del Camerun. Sconsigliati anche gli spostamenti nella regione del Nord, limitatamente alle zone vicine alla frontiera con la Nigeria, almeno per una distanza di circa 30km dal confine.

I casi di scippi e rapine nella capitale Yaoundè, come pure nelle città di costiere di Kribi e Limbè, sono in aumento: si sconsiglia pertanto di circolare con carte di credito o con notevoli somme di denaro in contanti. Si raccomanda altresì particolare attenzione negli spostamenti, evitando le zone più affollate e movimenti nelle ore notturne. Particolare cautela andrà osservata nella direttrice da e per l’aeroporto internazionale di Yaounde Nsimalen e il centro città.

Si raccomanda di essere particolarmente prudenti nei viaggi a Garoua e nella zona dei Monti Manengouba.

Nel ricordare che il Paese condivide con la più parte del resto del mondo il rischio di poter essere esposto ad azioni legate a fenomeni di terrorismo internazionale, si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo. Si raccomanda altresì – una volta in loco – di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo, etc.).

Si rammenta, infine, l’opportunità di consultare la guida predisposta dal Ministero della Salute al presente link, nonché di sottoscrivere  prima della partenza  una assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).

Consultare voci Sicurezza e Situazione Sanitaria della Scheda.

SCHEDA INFORMATIVA PER I VIAGGIATORI TEMPORANEI

Capitale: YAOUNDE
Popolazione: circa 20 milioni
Superficie: 475.442 Km²
Fuso orario: stessa ora rispetto all’Italia, -1h quando in Italia vige l’ora legale

Lingue: francese ed inglese (ufficiali), altre lingue locali.

Religioni: cristiana (20%), musulmana(40%), animista (40%)

Moneta: Franco CFA

Prefisso per l’Italia: 0039
Prefisso dall’Italia: 00237

Telefonia: Orange – MTN coprono quasi tutto il territorio camerunese. I cellulari italiani dual band Vodafone e Tim funzionano nelle principali città del Paese.

Clima: clima tropicale al sud e al centro, con alto tasso di umidità e forti precipitazioni ad eccezione della stagione secca (novembre/febbraio). Clima più arido a nord.
Douala: temperatura media annua 26,4C°, (media nel mese di gennaio 24,8C°, media nel mese di luglio 27,3C°). Precipitazioni annue 4004 mm, giorni di pioggia 208.
Yaoundé: temperatura media annua 23,5C°, (media nel mese di gennaio 22,2C°, media nel mese di luglio 24,6C°). Precipitazioni annue 1456 mm, giorni di pioggia 138.
Maroua: temperatura media annua 28,8C°, (media nel mese di gennaio 26,6C°, media nel mese di luglio 33,3C°). Precipitazioni annue 850 mm, giorni di pioggia 68.

1) INFORMAZIONI GENERALI

Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese

Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: Prima di partire – documenti per viaggi all’estero di minori sulla home page di questo sito.

Visto d’ingresso: necessario, da richiedere presso l’Ambasciata e/o i Consolati del Camerun presenti in Italia oppure tramite agenzie di viaggio.
Per ottenere il visto d’ingresso è necessario essere in possesso del biglietto di viaggio di andata e ritorno e l’invito da parte di una persona o da parte di un ente locale o essere in possesso di una prenotazione alberghiera.

Vaccinazioni obbligatorie: all’arrivo in aeroporto è richiesto obbligatoriamente il libretto di vaccinazione internazionale comprovante la vaccinazione contro la febbre gialla (valida 10 anni).

Formalità valutarie e doganali: vi sono forti restrizioni nell’esportazione di valuta locale. All’uscita dal Paese è obbligatorio denunciare al competente ufficio aeroportuale tutti gli oggetti di artigianato locale che possono essere esportati previo pagamento di una tassa di 1.000 franchi CFA per ogni manufatto. L’euro è generalmente accettato nei principali alberghi e può essere cambiato in valuta locale nei negozi di cambio del centro città e nei principali alberghi. Le carte di credito sono accettate nei soli alberghi di lusso. In aeroporto, prima di lasciare il Paese, dovrà essere corrisposta una tassa governativa di 10.000 Franchi CFA (circa 15 euro), prima dell’imbarco.

2) SICUREZZA

Si raccomanda particolare cautela negli spostamenti notturni, soprattutto nelle grandi aree urbane. Fenomeni di banditismo (coupeurs de routes) sono presenti lungo le zone di confine con il Ciad e con il Centrafrica.

Si richiede particolare prudenza lungo l’asse stradale Yaounde-Douala caratterizzato da circolazione molto intensa e da numerosi incidenti stradali.

Nei casi di eventuali aggressioni, si raccomanda di evitare reazioni e resistenze alle richieste dei malviventi.

A coloro che intendessero comperare  via Internet  cuccioli di animali e/o altro, si consiglia di evitare trasferimenti di denaro senza adeguate e comprovate garanzie, trattandosi per la quasi totalità dei casi di tentativi di truffe.

Zone a rischio:: l’estremo Nord del Paese e le zone di confine con la Nigeria, con il Ciad e con il Centrafrica, dove sono particolarmente presenti fenomeni di banditismo; nell’Estremo Nord del Camerun, in particolare, sono frequenti le incursioni della setta nigeriana Boko Haram, che aveva ivi rapito a febbraio 2013 una famiglia di turisti francesi. Si sconsiglia assolutamente qualunque spostamento in queste aree dell’Estremo Nord, ove si trovano, tra l’altro, i parchi nazionali di Bouba Ndjida e Waza, nei pressi dei quali è avvenuto il rapimento della famiglia francese.

Nella zona a nord di Douala, nei monti di Manengouba e dei ”Lacs Jumeaux”, situati nei pressi della città di Melong, da settembre 2012 si sono verificate rapine ed aggressioni a danno di turisti ed escursionisti francesi, anche negli stessi alberghi dove i villeggianti erano alloggiati. Si consiglia pertanto di evitare soggiorni turistici nelle suddette località.

Zone sicure: con le usuali norme di prudenza, sono considerate sicure le principali città del Paese e le principali località turistiche balneari (Kribi, Limbé). Gli spostamenti notturni a piedi in città sono assolutamente sconsigliati.
I casi di scippi e rapine nella capitale Yaoundé sono in aumento. Si raccomanda, pertanto, particolare attenzione negli spostamenti, evitando le zone più affollate della capitale.

Avvertenze

Si consiglia di:
– circolare con la massima cautela nelle ore serali, evitando comunque spostamenti a piedi soprattutto nelle città di Yaoundè e Douala;

– non mettersi mai in viaggio nelle ore serali e notturne;

– non opporre resistenza agli aggressori;
– evitare di esibire oggetti di valore quali gioielli, orologi, denaro, ecc.;
– portare con sé solo la somma di denaro necessaria per la giornata;
– evitare i quartieri isolati e usare cautela nei quartieri popolari delle città;
– essere cauti nell’uso dei mezzi pubblici nelle ore notturne;
– non fornire i recapiti telefonici personali o quelli dei propri familiari al di fuori del Camerun perché, in passato, sono stati usati per tentativi di frode ed estorsione;
– evitare di emettere assegni su banche non camerunesi, poiché possono essere usati per fini fraudolenti;
– non fare foto in luoghi pubblici.

Si consiglia, infine, di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel sito: Dove siamo nel mondo.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: il possesso e l’uso di droga è punito con la reclusione da 5 a 10 anni di carcere.

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: per reati contro i minori il codice penale prevede il raddoppio della pena prevista per lo stesso reato commesso a danno di maggiorenni. Sono severamente puniti, come crimini penali, sia i rapporti sessuali con i minorenni (la maggior età si acquista a 21 anni) sia i rapporti omosessuali.

Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

Sono frequenti i controlli della polizia stradale.
In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata d’Italia o il Vice Consolato d’Italia a Douala per la necessaria assistenza.

3) SANITÀ

Gli ospedali nei centri più importanti del Paese (Yaoundé, Douala, Garoua) sono sufficientemente attrezzati per gli interventi di routine e per la cura delle malattie tropicali, mentre nei piccoli centri le strutture sanitarie sono assolutamente carenti, quelle private non sono sufficienti. La reperibilità dei farmaci di base è buona.
Si sconsiglia in ogni caso di sottoporsi ad interventi chirurgici in loco.

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese del malato.

Il Paese è classificato zona 3 ad alto rischio malarico. Si consiglia, previo parere medico, la profilassi antimalarica prima della partenza e dopo il rientro in Italia.
Si consigliano, inoltre, previo parere medico le vaccinazioni contro: tifo, epatite A e B.
Il tasso di sieropositività HIV è ufficialmente del 5,5% e supera il 50% negli ambienti a rischio (prostituzione e tossicodipendenza).

Avvertenze
Si consiglia di:

– evitare cibi crudi, verdure non trattate;
– bere acqua in bottiglia senza l’aggiunta di ghiaccio;
– consumare, a titolo cautelativo, carne e uova di volatili solo se ben cotte e di evitare ogni forma di contatto diretto con volatili e pollame (nel marzo 2006 si è verificato un caso di influenza aviaria in un allevamento nel Nord del Paese);

4) VIABILITÀ (a cura dell’ACI)

Patente
Internazionale (modello Convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968).

Assicurazione auto
RC obbligatoria
Documenti doganali per veicoli importati temporaneamente
Carnet di passaggio in dogana necessario.Ulteriori informazioni al sito
www.aci.it/index.php?id=2090

Trasporti: evitare di circolare durante la notte e prestare particolare attenzione ai viaggi lungo la strada che collega la capitale Yaoundè con Douala, per il verificarsi di continui incidenti, spesso mortali. La Rete ferroviaria è di 1104 km. e collega Douala e Yaoundé con Ngaoundere nel Nord del Paese. La manutenzione della rete è scarsa. La sicurezza a bordo treno è buona e garantita dalla Polizia, che sorveglia ogni vagone letto della prima classe. Gli aeroporti Internazionali sono a Yaoundè, Douala e a Garoua.
I collegamenti con l’Europa sono assicurati da Airfrance, Brussel, Turkish Airlines, Royal Air Maroc. Non esistono collegamenti diretti con l’Italia. I voli interni sono effettuati da compagnie locali, con scarsa affidabilità per quanto attiene la sicurezza e la manutenzione dei velivoli.

5) INDICAZIONI PER OPERATORI ECONOMICI

Il Paese appartiene all’area del Franco CFA ed è membro della BEAC (Banca degli Stati dell’Africa Centrale) e della CEMAC (Communauté Economique et Monetaire de l’Afrique Centrale). In questi ultimi anni il Paese ha raggiunto un apprezzabile sviluppo economico ed ha registrato un incremento medio del PIL del 4%. Le attività economiche italiane sono prevalentemente concentrate sullo sfruttamento forestale.

Non è presente in Camerun un ufficio ICE

6) AMBASCIATE E CONSOLATI

AMBASCIATA D’ITALIA A Yaoundé:
Plateau Bastos B.P. 827- Yaoundé
Prefisso telefonico: 00237
TEL. 00237.2220.3376 / 2221.2198. Fax: 00237.2221.5250
CELLULARE DI REPERIBILITA: 00237.7770.9631
e-mail: ambasciata.yaounde@esteri.it
sito web: www.ambyaounde.esteri.it
cellulare reperibilità sede per emergenze: 7709631

UFFICI CONSOLARI

Vice Consolato Onorario a Douala:
Dott. Mauro Battistella
Av. du Docteur Jamot, 1440 – Pirelli Akwa;
tel. (+237) 33425027; 33422047; 99810506;
Fax 00237 3342 9781
Mail: consolato.douala@email.it

INDIRIZZI UTILI

Polizia: 17
Gendarmeria (Yaoundè):13 / 22232586 / 22303271
Pompieri: 18
Numero verde della sicurezza a Douala 343.65.72
Direzione della polizia di Frontiera:2124
Cameroun Sanitaire Assistance Douala:3342.14.14 – 3342.15.15
Centro Pasteur di Yaoundè 233.10.15
Aeroporto Internazionale di Yaoundè Nsimalen 2233.17.44  2223.36.02
Aeroporto Internazionale di Douala 3342.36.30  3342.35.26

Indirizzi utili in Italia:

Per gli indirizzi e recapiti delle Ambasciate e dei Consolati del Paese accreditati in Italia consulta il sito: www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Servizi/Italiani/
RappresentanzeStraniere.htmd

Nota bene:

Le schede e gli avvisi per i viaggiatori che si recano all’estero sono basati su informazioni ritenute affidabili e disponibili alla data della loro pubblicazione e sono curate dal Ministero degli Affari Esteri e dall’ACI nell’ambito delle rispettive competenze.
Si ritiene opportuno porre in evidenza che le situazioni di sicurezza dei Paesi esteri possono rapidamente variare e che, nonostante la massima attenzione nel reperire le informazioni, i dati sono suscettibili di continue modifiche e aggiornamenti.
Sulla base di tali considerazioni è demandata ai singoli viaggiatori ogni decisione in merito al viaggio da intraprendere.
Le mappe riportate sul sito www.viaggiaresicuri.it non hanno rilevanza da un punto di vista politico, bensì servono unicamente per riferimento geografico.
Le informazioni contenute nel sito si possono acquisire anche attraverso la Centrale Operativa Telefonica, attiva tutti i giorni (con servizio vocale nell’orario notturno):
dall’Italia 06-491115; dall’Estero +39-06-491115.